Emergenza Meteo continua 06/11/2014

10408596_10205366645794874_7905880452100188492_n

Continua l’emergenza meteo su Roma e regione.

Il susseguirsi di fax dalla Protezione Civile Regionale e di Roma Capitale certificano che l’emergenza non accenna a finire. Mentre brevi pause danno la sensazione che la criticità si stia ridimensionando , grossi sgrulloni e persino grandinate riportano i volontari K9 alla realtà

10675616_10205366646354888_7471355659292822517_n

Alle squadre che da martedi sera si stanno alternando al presidio dell’Infernetto con il modulo idrogeologico, si è aggiunta oggi una squadra per il Soccorso Alluvionale munita di gommone per interventi di recupero di persone isolate

Inoltre una squadra ha effettuato oggi vari interventi nel Municipio XIV in punti critici resi impraticabili da precipitazioni particolarmente intense nel primo pomeriggio, mettendo in sicurezza varie persone rimaste intrappolate nelle auto ferme per il livello dell’acqua troppo elevato.

La sede di Via Torrevecchia  è stata aperta ininterrottamente da questa mattina alle 10.00 e continuerà almeno fino alle 24.00 per il supporto al territorio e ai volontari impegnati nei vari scenari.

Per la giornata di domani ci si aspetta una attenuazione dei fenomeni.

Emergenza Meteo 05/11/2014

A seguito del CODICE ROSSO diramato dalla Protezione Civile , ANPAS Lazio ha attivato la Sala Operativa Regionale per il coordinamento ed il supporto delle Pubbliche Assistenze che dalle 03.00 del mattino stanno operando su varie criticità della Regione.

Il K9 RESCUE sta alternando le squadre da questa mattina in zona Infernetto , una delle più a rischio in caso di criticità idrogelogica, e proseguirà senza sosta fino a fine emergenza, a questo momento non definita, ma che proseguirà almeno fino alla serata/notte del 06/11/2014 salvo peggioramenti

Dal Sito della Protezione Civile Roma Capitale

Emergenza meteo. Giovedì 6 novembre chiusura di tutte le scuole di Roma e provincia, di ogni ordine e grado. Aperte le Ztl centro storico

5 novembre –

Diramato dalla Protezione Civile regionale, dopo una notte relativamente tranquilla e una mezza giornata con forte vento ma senza pioggia, l’avviso di codice rosso per la giornata di domani. A rischio soprattutto i quartieri sud, sud-ovest e nord di Roma per probabili forti temporali e allagamenti. Il Prefetto di Roma ha convocato per questo pomeriggio il CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) con Roma Capitale, Regione Lazio e tutti gli enti coinvolti, stabilendo per domani, giovedì 6 novembre, la chiusura di tutte le scuole di Roma e provincia, di ogni ordine e grado. Dal suo canto il Campidoglio (Assessorato Mobilità) ha deciso di disattivare i varchi della zona a traffico limitato del centro storico per agevolare il transito dei veicoli; consigliando peraltro ai romani di “limitare gli spostamenti allo stretto necessario”. E la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento Nazionale Protezione Civile) ha diffuso un vademecum che spiega come comportarsi in caso di forte maltempo. Resta intanto aperto il Centro Operativo Comunale (COC), attivato ieri sera alle 21 a seguito dell’avviso di condizioni meteo avverse emesso ieri.

Nella sala di Porta Metronia agiscono i rappresentanti di tutti i settori coinvolti, sia di Roma Capitale che delle aziende dei pubblici servizi. La notte scorsa, informa la Protezione Civile capitolina, non ha richiesto particolari interventi se non per due rami pericolanti, uno in via Catacombe di Generosa e l’altro in via di Ponte Galeria.

Operative le squadre del Dipartimento Tutela Ambientale – Protezione Civile, del Servizio Giardini e tutte le associazioni di volontariato, così come i presidi territoriali nelle zone maggiormente esposte al rischio allagamenti (Piana del Sole, Prima Porta, Ostia-Infernetto/Bagnolo, Settebagni, via Tiburtina – via Scorticabove, Corcolle e via Scartazzini), con il compito di tenere la situazione sotto controllo e intervenire in caso di emergenza.

Nell’arco di 48 ore un totale di 800 persone e più di 50 associazioni di volontariato, in squadre da 4 componenti ciascuna, si alternano nel controllo del territorio e negli interventi necessari. 25 squadre composte dalla Direzione Protezione Civile e dal Servizio Giardini coordinano gli interventi sul campo e più di 70 idrovore sono attive in città. Dalla mezzanotte di ieri, inoltre, un presidio monitora costantemente la Panoramica.
Già dalla serata di lunedì, intanto, Ama ha allertato tutte le unità operative territoriali per rafforzare lo spazzamento e la rimozione delle foglie e dei detriti che potrebbero causare l’occlusione degli imbocchi delle caditoie stradali. Queste operazioni interessano principalmente le vie, segnalate dal Dipartimento Tutela Ambientale – Protezione Civile, più soggette a possibili allagamenti a seguito di forti precipitazioni.

Per qualsiasi informazione, comunicazione o segnalazione contattare la sala operativa della Protezione Civile al numero verde 800854854.

La Protezione Civile nella Didattica 2014

ROMA CAPITALE – PROTEZIONE CIVILE
PROGETTO SCUOLE

Anche per l’anno scolastico 2014-2015 il K9 RESCUE è stato invitato dall’Ufficio di Protezione Civile di Roma Capitale a partecipare al progetto LA PROTEZIONE CIVILE NELLA DIDATTICA.

Il progetto si propone di portare nelle classi degli istituti romani la cultura della sicurezza e della Protezione Civile a mezzo incontri con gli operatori di primo intervento (funzionari e volontari) .

Il K9 RESCUE terrà lezioni sul SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE, SANITARIO e CINOFILIA con le proprie Unità Cinofile

Il Progetto avrà inizio a novembre 2014 e terminerà a maggio 2015

Vedi sito di Roma Capitale